Come aumentare il traffico di un blog – guida per principianti

Stai cercando di capire come aumentare il traffico del tuo blog? Il traffico è un argomento caldo nella blogosfera perché è la linfa vitale di ogni blog.

Sono finiti i giorni in cui potevi attirare un'enorme quantità di traffico organico semplicemente aggiornando il tuo sito.

Quelle tattiche di base non funzioneranno ora, ma con le giuste strategie puoi comunque far crescere il tuo traffico rapidamente.

In questo articolo, ti mostrerò alcune di quelle fantastiche strategie che funzionano ancora per attirare più traffico sul tuo blog insieme ad alcuni passaggi attuabili. 

Implementa una di queste tattiche ogni settimana e sarai sulla buona strada per aumentare il traffico del tuo blog in modo esponenziale.

Iniziamo!

IN QUESTA GUIDA:

1.Identifica gli argomenti del blog giusti

Se stai bloggando solo per divertimento, va bene scrivere di quello che vuoi.

Ma se sei seriamente intenzionato a ottenere traffico sul tuo blog, la prima cosa su cui devi concentrarti è la ricerca di parole chiave (articolo che ho scritto sul argomento).

Che cos'è la ricerca per parole chiave? In poche parole, significa trovare le parole che le persone usano per cercare su Google e altri motori di ricerca. Se identifichi quei termini di ricerca, chiamati anche parole chiave, conoscerai esattamente gli argomenti di cui dovresti scrivere sul tuo blog. Quindi, quando utilizzi queste parole chiave nei tuoi contenuti, è più probabile che i post del tuo blog vengano visualizzati nei risultati di ricerca.

La ricerca per parole chiave getta le basi per il tuo blog, così puoi attirare il pubblico giusto interessato a ciò che offri sul tuo blog.

Senza la ricerca per parole chiave, non riuscirai a convertire il tuo traffico in iscritti e clienti e-mail. Questo perché non scriverai sugli argomenti che il tuo pubblico di destinazione sta cercando e, anche se lo fai, non saranno in grado di trovarlo su Google.

Con la ricerca per parole chiave, puoi indirizzare le parole chiave giuste per i tuoi contenuti, il che aiuta gli algoritmi di Google a capire di cosa si tratta. Ciò aumenterà le tue possibilità che i tuoi articoli appaiano in risposta a una ricerca.

Come si fa la ricerca per parole chiave? Un modo è iniziare con un'idea per un post sul blog e quindi fare un brainstorming su diversi modi in cui le persone potrebbero cercare quell'argomento in Google.

Quindi, inizia a cercare tu stesso quell'argomento. Prendi nota dei titoli che appaiono nei risultati di ricerca e delle ricerche suggerite nella parte inferiore della pagina.

ricerche-correlate-wordpress-4343862

Questo ti darà una buona idea di ciò che le altre persone stanno cercando e di come lo stanno formulando.

Per istruzioni dettagliate passo dopo passo, consulta questa guida su come scegliere le parole chiave giuste per la SEO .

2. Crea articoli pilastro

pillar-articles-1651965

Una volta che hai una buona idea degli argomenti che le persone stanno cercando, la prossima cosa che devi fare è creare una serie di articoli pilastro.

Gli articoli pilastro sono articoli più lunghi su argomenti più generali relativi alla nicchia del tuo blog. Gli articoli pilastro possono essere lunghi migliaia di parole. Tendono ad essere “sempre verdi”, nel senso che non sono rapidamente obsoleti, e portano molto traffico anche dopo mesi, se non anni, dalla loro creazione.

Gli articoli pilastro ti aiutano…

  • Porta un afflusso di nuovi lettori , condivisioni social e link al tuo blog .
  • Attira più lettori nel tempo anche se i tuoi contenuti sono sepolti nei tuoi archivi.
  • Porta traffico di ricerca perché tanti altri siti alla fine si collegano a loro.

Quindi, come si creano articoli pilastro nel modo giusto, in modo che continuino a generare traffico anche dopo anni?

Ecco alcuni passaggi per iniziare:

  1. Idee per i contenuti : crea un elenco di idee per articoli pilastro che desideri pubblicare sul tuo blog. Questi dovrebbero essere argomenti più di alto livello su cui puoi scrivere un post approfondito.
  2. Ricerca : guarda cosa scrivono le altre persone sull'argomento e pensa a come creare contenuti di alta qualità ancora migliori.
  3. Calendario editoriale : crea un calendario editoriale e aggiungi queste idee al calendario. Assicurati di concederti abbastanza tempo per scrivere articoli più lunghi.
  4. Attenersi al piano : scegli un programma di pubblicazione e attieniti ad esso, qualunque cosa accada. 

Questa strategia può richiedere tempo per funzionare, ma è un ottimo modo per costruire il tuo pubblico e la tua reputazione. Inoltre, vedrai che il tuo traffico continuerà a crescere nel tempo.

3. Applicare SEO di base

L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è un insieme di best practice che aiutano a rendere il tuo sito più intuitivo per i motori di ricerca. Migliore è il tuo sito ottimizzato per la SEO, maggiore è il traffico che puoi ottenere.

E mentre la SEO può sembrare complicata, non deve esserlo.

Puoi applicare facilmente la SEO alle tue pagine web e ai post del blog utilizzando un plugin come Rank Math

rank-math-2438192

Quando crei un articolo, pagina o qualsiasi altro tipo di contenuto con Rank Math avrai tutti gli strumenti necessari per ottimizzare i tuoi contenuti. Puoi controllare quale pagina o articolo indicizzare o come desideri che il tuo sito appaia sui motori di ricerca con i dati strutturati.

Inoltre, ci sono altre potenti funzionalità come meta tag automatici, mappe del sito XML intelligenti, WooCommerce SEO e molto altro.

C'è anche una versione gratuita che include tutte le funzionalità SEO di base necessarie per il tuo sito web.

Ecco una guida SEO per approfondire.

4. Crea un omaggio virale

Vuoi un suggerimento che funzioni per ottenere un traffico enorme ORA?

L'esecuzione di un giveaway è un'ottima strategia per far salire alle stelle il tuo traffico e la tua mailing list . Un omaggio virale funziona a macchia d'olio perché si basa sulla pubblicità del passaparola per aiutarti a ottenere più traffico e iscrizioni.

Joshua Earl, uno scrittore freelance, è riuscito a far crescere la sua mailing list del 3.418% in soli 11 giorni lanciando un giveaway virale.

giveaway-contest-3005175

Quindi, come funziona un giveaway virale?

  • Crea un concorso/omaggio sul tuo blog con un plugin come RafflePress , che è il miglior plug-in giveaway disponibile.
  • Annuncia un prezzo per il tuo pubblico per incoraggiare la partecipazione.
  • Incoraggia i partecipanti a condividere il giveaway per guadagnare voci.
  • Promuovi il tuo giveaway ovunque sul web.

RafflePress è il miglior plugin per concorsi WordPress sul mercato. Ti aiuta a sbloccare la crescita virale trasformando i visitatori del tuo sito web in ambasciatori del marchio. Soprattutto, puoi usarlo gratuitamente!

Per maggiori dettagli, consulta questa guida dettagliata sul sito di Rafflepress su come eseguire un giveaway virale. Se non sai l'inglese dovrai usare il traduttore di Google.

5. Costruisci una lista e-mail

Lo sapevi che in media il 70% dei visitatori del tuo sito web si fermerà sul tuo blog solo una volta e non tornerà mai più?

Ecco perché la creazione di una mailing list è così importante. Un elenco di e-mail coinvolti può aiutarti a incrementare le visite ripetute al tuo sito.

Quando crei una mailing list, puoi creare una connessione con i tuoi visitatori inviando loro contenuti di valore nel tempo.

I visitatori abituali hanno maggiori probabilità di convertirsi in clienti rispetto ai visitatori per la prima volta. In effetti, gli studi dimostrano che occorrono 3-4 visite al tuo sito Web perché i tuoi potenziali clienti pensino effettivamente di fare affari con te.

Ciò significa che aumentando le visite ripetute, guadagni anche la fedeltà dei tuoi abbonati, trasformandoli a loro volta in clienti.

L'utilizzo dei moduli optin come pop-up è il modo migliore per attirare i visitatori del blog nella tua lista e-mail.

6. Inizia il guest blogging

Il guest blogging è quando scrivi un articolo da pubblicare sul blog di qualcun altro. È stato a lungo un modo popolare per creare visibilità del marchio, espandere la tua portata, creare autorità nella tua nicchia e, naturalmente, indirizzare del traffico verso il tuo blog.

Anche se è in circolazione da un po', il guest post non è morto!

Se fatto bene, è comunque un'ottima strategia per dimostrare la tua esperienza e indirizzare un traffico massiccio al tuo blog.

Se scrivi da un po', probabilmente conoscerai alcuni dei migliori blog nella tua nicchia che accettano i guest post. Ma non limitarti scrivendo solo articoli blog che già conosci.

Invece, usa Google in modo efficace per trovare potenziali blog che accettano articoli degli ospiti.

Di seguito sono riportati alcuni metodi infallibili che seguo per trovarli:

  • Cerca il tuo argomento + “scrivi per noi”, “contribuisci” o “invia articolo” per trovare blog sull'argomento che accettano i post degli ospiti.
  • Installa Mozbar sul tuo browser. È uno strumento gratuito per eliminare i blog irrilevanti dai risultati.
  • Visita ogni blog per il quale ritieni valga la pena pubblicare un articolo e quindi invia loro una proposta di pubblicazione per gli ospiti.

Ad esempio, ecco come userei Google per trovare i potenziali blog per i quali pubblicare post.

guest-post-google-6672456

Sto usando l' operatore di ricerca inurl per restringere i miei risultati. (Consulta questa guida dell'operatore di ricerca di Google per suggerimenti di ricerca più avanzati.)

Usando l'estensione Mozbar, evito qualsiasi blog che abbia un Moz DA (Autorità di dominio) inferiore a 40. In questo modo posso ignorare i blog meno autorevoli e risparmiare tempo scrivendo per blog più influenti con più traffico.

7. Usa mail di sensibilizzazione per chiedere link

La sensibilizzazione dell'e-mail è un'altra grande strategia per indirizzare una quantità folle di traffico verso blog e siti Web.

Fondamentalmente, scrivi ottimi contenuti degni di link, li rendi ancora migliori e raggiungi le persone giuste per i backlink.

Brian Dean chiama questa strategia la tecnica del grattacielo. Tecnica che viene spiegata molto bene da Samrush.

Questa strategia di ottenere backlink da tutto il Web lo ha aiutato a raddoppiare il suo traffico organico in soli 14 giorni.

Dal momento che abbiamo già spiegato come scrivere articoli fondamentali in questo post, diamo uno sguardo più approfondito per raggiungere le persone giuste.

Questa strategia di sensibilizzazione è utile per qualsiasi altro scopo, incluso il blog degli ospiti in cui dovresti inviare e-mail a diversi editori. Migliore è il tuo processo di sensibilizzazione, più tempo puoi risparmiare e, naturalmente, migliori sono i tuoi risultati.

Come utilizzare uno strumento di produttività e-mail per la divulgazione

Uno strumento di produttività e-mail come Streak , che uso e consiglio, ti consentirà di tenere traccia della frequenza con cui vengono aperte le e-mail e su quali collegamenti i destinatari fanno clic sulle tue e-mail.

Streak è un componente aggiuntivo gratuito di Gmail e Chrome per monitorare le tue attività di posta elettronica e migliorare la tua produttività.

Con i suoi frammenti, puoi utilizzare una libreria di e-mail scritte di frequente, quindi non devi scriverla da zero.

La caratteristica più importante che mi piace di questa app è il suo CRM. Ti consente di integrare un CRM nella tua casella di posta di Gmail, in modo da avere una visione a volo d'uccello di ciò che accade a ciascuna e-mail che hai inviato.

Con Streak, non è necessario creare un foglio di calcolo separato o una pipeline per monitorare lo stato di avanzamento di tutte le tue e-mail, poiché è integrato nella tua casella di posta.

Semplicemente guardando il CRM, puoi capire immediatamente a chi devi inviare un follow-up per ottenere una risposta.

8. Aggiungi le notifiche push del browser

Sin dall'inizio, le app mobili hanno utilizzato le notifiche push per aumentare il coinvolgimento degli utenti. Ora la stessa tecnologia è disponibile anche nei browser per le pubblicazioni.

Con le notifiche push, invii un avviso al tuo lettore abituale su un post recente del blog o su eventuali aggiornamenti che desideri che conoscano. Il punto chiave è che sarai in grado di inviare una notifica al browser dei tuoi utenti anche se non sono presenti sul tuo sito web.

PushEngage è un'ottima app che ti consente di inviare notifiche push ai tuoi abbonati.  

rsz_pushengage-site-bt-2328606

La parte migliore è che PushEngage ha un piano gratuito che ti consente di inviare 120 notifiche al mese a un massimo di 2500 abbonati.

9. Aggiorna regolarmente i tuoi articoli

È vero che gli articoli pilastro sono contenuti sempreverdi, ma se vuoi mantenere i tuoi articoli aggiornati, dovrai aggiornarli costantemente.

La freschezza del contenuto è anche un fattore di ranking in Google, quindi è necessario tenerlo aggiornato. In caso contrario, l'articolo del tuo concorrente si classificherebbe più in alto su Google , facendo cadere la tua posizione nei risultati di ricerca e nel traffico organico.

Uso e consiglio SEMrush per tenere d'occhio la posizione delle mie parole chiave preferite su Google. Pero ultimamente e diventato un pochino costoso.

position-tracking-2424287

Utilizzando il loro rapporto sul monitoraggio della posizione, puoi caricare tutte le parole chiave per le quali desideri classificarti. Questo ti aiuta a capire quale articolo necessita di un aggiornamento.

Puoi anche taggare le parole chiave in base alla priorità, in modo da poter vedere la posizione delle tue parole chiave nella pagina dei risultati di ricerca. Se vedi un calo significativo in alcune parole chiave, puoi andare avanti e migliorare il tuo articolo.

Dopo alcuni giorni di aggiornamento del tuo articolo, puoi visualizzare le statistiche e vedere se il recente aggiornamento ha avuto un impatto sulla tua classifica.

10. Gestisci una campagna pubblicitaria su Facebook

Se sei disposto a spendere un po' di soldi per aumentare il traffico del tuo blog, gli annunci di Facebook sono un ottimo modo per farlo.

Il solo collegamento ai tuoi post da Facebook non farà molto. Se promuovi i post del tuo blog sulla tua pagina Facebook da un po' di tempo, potresti aver notato che il numero di follower della Pagina non sempre corrisponde alla portata dei tuoi post.

Secondo moltissimi esperti, il problema della portata organica di Facebook ha un effetto Domino.

Se hai un post negativo, avrà un impatto sulla portata del tuo prossimo post.

Ora, poiché meno persone vedono il tuo prossimo post, ci sarà un numero ancora più basso di interazioni che crea una reazione a catena negativa. Prima che tu te ne accorga, la copertura organica della tua pagina svanisce.

Allo stesso modo, se uno dei tuoi post va davvero bene, il tuo prossimo post avrà maggiori possibilità di successo grazie all'aumento della visibilità.

Come affronteresti l'effetto Domino e continueresti a portare un enorme traffico al tuo blog da Facebook? Pubblicità.

Facendo pubblicità su Facebook, si migliora la portata organica della Pagina Facebook e un aumento del traffico che arriva al sito

Se vuoi aumentare il tuo traffico con le inserzioni di Facebook, segui questi suggerimenti:

  • Condividi solo i post che ritieni possano interessare i tuoi follower.
  • Come qualsiasi altro social network, i contenuti multimediali come foto e video ottengono più attenzione su Facebook rispetto a qualsiasi altro tipo di contenuto.
  • Rivedi costantemente il coinvolgimento utilizzando Page Insights, in modo da sapere cosa funziona meglio con il tuo pubblico.

Spero che queste tattiche ti aiutino ad aumentare il traffico del tuo blog.

Hai suggerimenti sul traffico che hai applicato al tuo blog e hai visto una grande differenza? Lascia un commento e fammi sapere. Sarei interessato a parlare di questo.

Se ti è piaciuto questo articolo, potresti anche voler consultare la nostra guida sulla SEO del blog per ottenere ancora più traffico sul tuo blog.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *